La lingua ti svela gli effetti collaterali dei farmaci più prescritti in Italia

In tempi in cui non esistevano complicati esami radiologici (TC e RMN), quando gastro e colonscopie venivano eseguite soltanto SE C’ERANO MOTIVI VALIDI, i medici venivano addestrati a guardare alle persone per cogliere i segni delle cause dei problemi.

Il colore della pelle, la presenza di certe macchie in certe parti del corpo, anche il colore delle sclere (dell’occhio), che serviva a diagnosticare i problemi di fegato e le anemie.

Ma era la lingua uno dei più formidabili mezzi di indagine e diagnosi sulle
malattie. E all’Università veniva insegnato a leggerne i segni come parte dell’arte della SEMEIOTICA e della CLINICA.

Arti ormai dimenticate…
Perché chi fa più le “linguacce” al proprio medico o allo specialista?

Ma se non se ne occupa il tuo medico, le linguacce devi farle tu.
Davanti lo specchio del bagno…

Perché la lingua?

Perché la bocca assume un ruolo cruciale in molti processi fisiologici (parte della respirazione, dell’alimentazione eccetera) e una grande quantità di problemi di salute “sistemici” portano cambiamenti specifici – e non specifici – di bocca e lingua.

Così, la cavità orale è un’area diagnostica importante.
E qualsiasi variazione può essere indicativa di una malattia sistemica e deve essere investigata a fondo!

Il riconoscimento di certi segni – attraverso un esame orale e generale FATTO BENE – svolge un ruolo cruciale nel fornire ai medici una diagnosi corretta e ai pazienti una “terapia migliore” dei classici ed “intramontabili” protocolli uguali per tutti.
Intramontabili anche quando sono sbagliati e non funzionano…

I primi segni da cercare?
Sono quelli della GLOSSITE (letteralmente infiammazione della lingua)
La Glossite Atrofica (lingua gonfia) è liscia, ha aspetto lucido (con uno sfondo rosso o rosa) per la mancanza delle papille filiformi.

Ma a volte è così gonfia da portare sui lati i segni dei denti.

Ed è tipicamente correlata a uno stato di “deficit nutrizionale”.
La mancanza di assunzione di vitamine può essere sia dovuta ad una dieta povera (tutto ciò che è “industriale” è nutrizionalmente povero) oppure ad una malattia sistemica, che non fa assorbire le vitamine.

Ma è un evento raro?
E quando si può manifestare???

    1. CARENZE NUTRIZIONALI di Vitamine B1, B3, B6, B9, B12, ferro e zinco;
    2. MALATTIE GASTROINTESTINALI, come la Diarrea e la Stitichezza, il Crohn o la RCU, o come Celiachia e Pseudoceliachia e NCGS, che sono una delle principali cause nel determinare carenze nutrizionali (scarso assorbimento dei nutrienti con carenza di Vitamina B 12, Acido Folico e Ferro).
    3. ABUSO DI ALCOL (la malnutrizione è tipica di un paziente alcolizzato e una carenza di Vitamina B 12 è di solito un segno di questa malnutrizione)

Dovremmo anche aprire un capitolo a parte.
Le Glossiti DA FARMACI.

Nella lista dei farmaci che la provocano è possibile trovare farmaci per il trattamento del Diabete, i Contraccettivi Orali, “castroprotettori” e antiacidi, Farmaci Antitumorali (come anche la Radioterapia), farmaci per l’Ipertensione, Farmaci Neurologici e Psichiatrici …e tanto altro.

Questi farmaci possono determinare un malassorbimento del nutriente; oppure possono interferire nella “metabolizzazione” di una specifica Vitamina.
In aggiunta, ci sono altri meccanismi che portano ad una condizione “atrofica”, come quando si sviluppa una #candidosi a seguito di uso o l’abuso di Antibiotici, o il consumo di Antidepressivi.

La lista è lunga, ma per fortuna SONO TUTTI FARMACI DALL’EFFETTO COLLATERALE CONOSCIUTO.
E se l’effetto collaterale è conosciuto, è prevedibile.
E quando il professionista a cui ti affida lo sottovaluta o lo disconosce …

Perché dobbiamo essere intellettualmente onesti.

Per i chemioterapici, penso siamo tutti d’accordo che non se ne può fare a meno… perché sono situazioni al limite!
Sono terapie NECESSARIE.

Ma questo vale anche per tutti gli altri farmaci che ho citato?
Farmaci per il trattamento del Diabete?
“Castroprotettori” e Antiacidi?
Farmaci per l’Ipertensione, farmaci Neurologici e Psichiatrici …e altri?

Mi spiego.

L’OMS spiega chiaramente come LA DIETA e il cambiamento dello stile di vita SONO CURA POTENZIALE del Diabete o Sindomre Metabolica o Obesità, o Ipertensione.

La DIETA è anche fattore fondamentale in una buona parte delle malattie autoimmuni (così come certe vitamine hanno un potente effetto terapeutico).

Quindi, per i tuoi problemi di salute, l’OMS dice che il farmaco è l’ultima delle opzioni, dopo dieta, movimento fisico e cambiamento delle abitudini di vita.

MA se la TUA DIAGNOSI è corretta (domandiamocelo…) e se davvero hai bisogno di un farmaco per la tua vita, DEVI ALMENO SAPERE dal tuo medico quali sono GLI EFFETTI COLLATERALI.
Quali sono gli effetti collaterali PREVEDIBILI e CURABILI.

Perché … se non hai scelta …devi sapere COME far fronte agli EFFETTI COLLATERALI.
Perché comunque la maggior parte delle integrazioni sono a carico tuo, e al SSN non costano nulla…

Ma nel caso in cui la tua diagnosi non è corretta … o la cura che ti hanno dato è eccessiva o dannosa (rispetto alla salute) … o ci fosse una dieta o un integratore che possono rimetterti a posto EVITANDO I DANNI DA FARMACI … allora bisogna sapere queste cose e darti la possibilità di una scelta!

Ho già scritto di questi argomenti nei post di questa pagina perché ho a cuore la tua istruzione.

Perché so che vai su Google e su Facebook a cercare quelle risposte che i medici non hanno tempo di darti (o che tu temi di ricevere).

Per cui, approfondisci l’argomento, continua a seguire la pagina e condividi liberaMente ciò che pubblico in quanto è di pubblica utilità.
E perché la tua salute vale!

Rivoluzione Microbiota: Dott. Giulio Maria Ranalli – Biologo Nutrizionista –Dott.ssa Greta Venturini – Biologa Nutrizionista – Scuola Microbioma – Studio Medico Orlandini – Nutrizionista Dott.ssa Novella Gerini – Riccardo Cecchetti Osteopata e Fisioterapista – Centro Trabucco Fisioterapia e Benessere – AMIE-Associazione Medici Italiani Evoluzionisti – Medicina di Segnale – Luca Speciani – DietaGIFT

 

Storia di un giovane uomo con Gastrite ed Helicobacter Pylori

UNA BUONA NOTIZIA OGNI TANTO CI VUOLE!.
E quale giorno migliore del lunedì ?

Ecco la storia di un giovane uomo.
Sottoposto a EGDS per dolori allucinanti allo stomaco e all’esofago.

La biopsia lo trova positivo alla Gastrite e all’Helicobacter Pylori.

Riceve una terapia “protocollare classica” (DEVASTANTE) a base di dosi da cavallo di “castroprotettore” e alte dosi di antibioticoterapia multipla.

Lui accetta, ovviamente fiducioso che sia risolutiva, la terapia.
Ma al decimo giorno di terapia i dolori non solo non sono ridotti ma sta addirittura malissimo, e la lingua gli brucia (foto a sinistra).

Su consiglio, quindi, interrompe il “castroprotettore” e segue le nostre indicazioni.

Nella foto a DESTRA l’impressionante risultato dopo appena 11 giorni di terapia (quindi a 21 giorni dall’EGDS).

Io lo dico e lo scrivo: Il “castroprotettore” non è la soluzione… o almeno non è l’unica soluzione.
Ce ne sono altre.
E non è necessario farti rimettere un tubo in gola per avere conferma che sta funzionando.
Basta saper leggere la lingua, saper guardare. Saper consigliare.

La lingua è una porta. La lingua è specchio del lavoro interno.
E io ti ho pubblicato su questa pagina PIU’ DI UNA FOTO e più di una SPIEGAZIONE a cosa mostra la lingua e come guardarla (se chi ti cura non lo fa più lo devi fare tu).

Alcuni link qui:

La MEDICINA IPPOCRATICA è anche questo: guardare al presente e al futuro avendo sempre uno sguardo al passato.

Perché la tua salute vale 😉

Rivoluzione Microbiota: Dott. Giulio Maria Ranalli – Biologo Nutrizionista –Dott.ssa Greta Venturini – Biologa Nutrizionista – Scuola Microbioma – Studio Medico Orlandini – Nutrizionista Dott.ssa Novella Gerini – Riccardo Cecchetti Osteopata e Fisioterapista – Centro Trabucco Fisioterapia e Benessere – AMIE-Associazione Medici Italiani Evoluzionisti – Medicina di Segnale – Luca Speciani – DietaGIFT