La Metformina brucia la Vitamina B12?

Nel mondo ci sono circa 283 milioni di pazienti – in Italia migliaia e migliaia – a cui è stata affibbiata la diagnosi di “diabetici”.

Il trucco è presto spiegato in 3 step:

  1. Si abbassano i livelli di normalità della glicemia negli esami di laboratorio (prima il massimo era 130, oggi è 100!)
  2. Si inserisce nel calderone delle diagnosi anche l’Insulino-Resistenza (che non è Diabete, ed è reversibile con la Dieta!)
  3. Ogni aumento della glicemia viene etichettato come diabete, e ogni diabete curato nella stessa maniera…

Così, piuttosto che proporre UN REGIME ALIMENTARE A BASSO INDICE GLICEMICO (dieta VLCD) per risolvere il problema – come correttamente DETTATO dall’OMS – il nostro Sistema Sanitario nazionale propone la Metformina (dal 2005) come farmaco di scelta per la gestione dei pazienti con diabete di tipo 2.

Gli effetti collaterali più comuni sono gastrointestinali ma il mancato assorbimento di vitamina B12 è un evento POSSIBILE nel trattamento a lungo termine (1-5 anni).

La conferma? Viene da una revisione analitica di 19 studi scientifici – per un totale di più di 8.000 pazienti (vedi link in fondo al post).

Ma… ad essere sinceri, dato che assumiamo la vitamina B12 dalla dieta, qualunque malattia del tubo digerente che provoca Malassorbimento provoca carenza di Vitamina B12.

Anche la Celiachia, la Diarrea, le MICI, le diete strettamente Vegane…

…anche l’assunzione del famoso (o famigerato) gastroprotettore.

La carenza di questa vitamina causa ANEMIA (e se manca la B12, prendere il ferro non serve a molto…), ma è anche molto importante nel nutrire il tessuto nervoso e cerebrale.

Quindi causa INVECCHIAMENTO CEREBRALE PRECOCE e danni ai nervi – anche irreversibili.

Ma come fare a capire la differenza tra una Neuropatia Diabetica e l’effetto collaterale del farmaco?
Un modo per saperlo, è il dosaggio di OMOCISTEINA e Vitamina B12 del sangue. Ma questo è materiale per un altro post.

Qual’è la lezione da portarsi a casa?

  • Quando abbassi i livelli di glicemia massimi, è più facile arruolare nuovi pazienti.
  • La maggior parte dei “diabetici” hanno un tipo 2, e si può curare con la dieta.
  • Non esiste farmaco senza effetti collaterali a lungo termine
  • Per ogni effetto collaterale – e ogni carenza e/o peggioramento iatrogeno – sei costretto a nuovi farmaci e integratori
  • Visto che non esiste farmaco/integratore senza effetti collaterali iatrogeni, maggiore è il numero che ne prendi maggiore è il prezzo che prima o poi verrai chiamato a pagare…

Se sai questo, puoi scegliere. Puoi passare, dal subire una diagnosi e una terapia, al gestire la qualità della tua salute.

Così, puoi approfondire l’argomento, continuare a seguire la pagina e condividere liberaMente ciò che pubblico.
Perchè la tua salute vale !

 FONTE:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25502588