La Vitamina D è utile nell’Osteoporosi?

Ogni anno si prescrivono 3 miliardi di euro di farmaci inutili e su questo il prof. Garattini ha ragione.
Ma sulla vitamina D fa un’errore madornale.

Ogni anno l’agenzia dei FARMACI (AIFA) pubblica un report sull’uso dei medicinali.
E ritiene che nel 2017 abbiamo buttato 3 MILIARDI DI EURO in farmaci inutili o prescritti in maniera INAPPROPRIATA (Gastroprotettori, Antidolorifici e Antibiotici soprattutto).

Ed ha anche aperto un capitolo CONTRO LA VITAMINA D, ritenuta inutile per l’Osteoporosi, ritenuta erroneamente di moda come panacea per tutti i Mali.
E affida la sua missione al Prof. GARATTINI, che ha rilasciato un’intervista al Giornale della FNOMCEO (Federazione dell’ordine dei Medici).

Il Prof – che deve tagliare i costi dei farmaci inutili (compito a cui plaudo pubblicamente! ) – ha però rilasciato DICHIARAZIONI SUPERFICIALI E PARZIALI sulla VITAMINA D.

Riferisce che Numerosi studi e meta-analisi hanno valutato l’effetto della integrazione di vitamina D (almeno 800 UI/die) in associazione al calcio (almeno 1.200 mg/die) sulla salute muscolo-scheletrico…
Ritenendolo di dubbia rilevanza clinica.
E facendo riferimento ad una revisione sistematica Cochrane pubblicata nel 2014, che ha riassunto i dati provenienti da 53 studi clinici randomizzati su oltre 90.000 donne in post-menopausa o uomini anziani…

Prima di CONTESTARE le sue conclusioni e quello dello studio COCHRANE vorrei invece ribadire tre cose:

1) LE LINEE GUIDA NAZIONALI della SIOMMMS – Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale, delle Malattie dello Scheletro – per il trattamento DELL’OSTEOPOROSI riferiscono che: 

😎 L’incidenza di IPOVITAMINOSI D è DIFFUSA IN ITALIA, specie in età avanzata. SOLAMENTE il 20% del fabbisogno di vitamina D deriva dall’alimentazione; la componente principale deriva dalla ESPOSIZIONE SOLARE ai raggi UVB, SEMPRE PIÙ INEFFICIENTE CON L’AVANZARE DELL’ETÀ.
E ne consegue la FREQUENTE NECESSITÀ DI UNA SUPPLEMENTAZIONE (in età senile).

😎 LA SUPPLEMENTAZIONE con vitamina D associata ad un corretto introito di calcio, negli anziani si è rivelata utile persino in prevenzione primaria.
(Livello 1A; Raccomandazione grado A).

😎 Un ADEGUATO APPORTO di Calcio e VITAMINA D rappresenta la PREMESSA INELUDIBILE PER QUALSIASI TRATTAMENTO Farmacologico e… La CARENZA di Calcio e/o VITAMINA D è la CAUSA più COMUNE di MANCATA RISPOSTA ALLA TERAPIA FARMACOLOGIA DELL’OSTEOPOROSI.

Detto questo…

2) 800 UI AL GIORNO FANNO IL SOLLETICO.
INANZI TUTTO, Il dosaggio sierico della 25(OH)D è D:

Interpretazione ng/ml Nmol/l
Grave carenza <10 <25
Carenza 10-20 25-50
Insufficienza 20-30 50-75
Range ideale 30-50 75-125
Possibili effetti indesiderati? 50-150 125-375
Intossicazione >150 >375

😎 LA DOSE ORIENTATIVA in caso di Carenza – somministrata nell’arco di 1-2 mesi, – RICORRENDO a DOSI GIORNALIERE di 5000-7500 UI od equivalenti settimanali o QUINDICINALE. Quindi 800… MA DE CHE??? La stessa dose (anche di più) è SCRITTA NEL BUGIARDINO dei più prescritti/venduti integratori italiani.

Quindi… 800 UI al giorno… nella revisione Cochrane… HANNO RAGIONE A DIRE CHE NON SERVONO AD UNA MAZZA. Non serve uno scienziato del livello di GARATTINI.

Quindi…

3)I DATI SCIENTIFICI RIPORTATI SONO INSIGNIFICANTI
I dati delle revisioni PORTATI COME ESEMPIO dal Prof. e dalla signora BAZZI (già bacchettate da me in altro post) sono pochi lavori scientifici rispetto alle MIGLIAIA DI LAVORI CHE CONFERMANO L’UTILITÀ della vitamina D a DOSI UGUALI O SUPERIORI a 4000 U.I./giorno. E su questo basta cercare su Pubmed.
Quindi…
Farmi forte di una decina di lavori scientifici dimenticandone migliaia… non è scientificamente disonesto?

Ecco i due motivi principali per cui gli studi citati SONO ERRATI.

😎 DOSI INFERIORI A 1000 UI AL GIORNO, magari assunte con somministrazioni settimanali o mensili.

😎 ERRORE DI SELEZIONARE DEI PAZIENTI anziani che vengono arruolati negli studi. Perché GLI SCIENZIATI INTELLIGENTI prima di valutare lo stato di osteoporosi e vitamina D nei pazienti, dovrebbero escludere le cause di IPERCALCEMIA secondaria, e le malattie che MANTENGONO ATTIVA L’OSTEOPOROSI. O gli alti LIVELLI DI PARATORMONE. . Stendo un velo pietoso sui farmaci che aumentano l’osteoporosi e riducono l’assortimento della vitamina D, perché sono tantissimi….

UN’ULTIMA COSA.

Ma non è che l’istituto MARIO NEGRI di Milano – o i suoi collaboratori – è stato finanziato dalle Case Farmaceutiche?

Perché… È Curioso leggere nella lista pubblicata dal Codacons relativa ai finanziamenti che medici, ospedali e fondazioni hanno ricevuto SOLDI da ditte farmaceutiche, come ad esempio, l’Istituto Mario Negri (ha ricevuto finanziamenti sia dalla Merck sia dalla Pfizer), così come l’Università degli Studi di Milano, l’Università di Verona e molti altri enti… .

Se non lo sapevi trovi i link in fondo al post. .

Quindi… alla prossima persona che ti dice che la vitamina D fa male… che fa venire i calcoli… che è una moda… che i lavori scientifici non esistono… CHE SIA MEDICO O PROFESSORE O ANCHE SOLO IL VICINO DI CASA…
… mandali serenamente a… a Studiare!
Ti lascio QUATTRO link che scottano:

😡 Un corso abruzzese rivolto ai medici di famiglia, con bibliografia che posso smentire in meno di cinque minuti: http://lnx.asl2abruzzo.it/formazione/attachments/article/375/PACCHETTO%20vitamina%20D.pdf .

😎 Le considerazioni della SIOMMMS sulla necessità di supplementazione con vitamina D:
www.siommms.it/wp-content/uploads/2015/11/Linee-guida-OP_2015.pdf .

😎 La lista dei Medici che hanno RAPPORTI CON LE CASE FARMACEUTICHE e hanno ricevuto DECINE DI MILIONI DI EURO (pubblicata del Codacons): https://www.informazionelibera.org/professioni-e-sanita/industria-del-farmaco-e-tecnici-della-sanita-chi-ha-paura-del-nitag.html .

🤔 L’intervento del prof GARATTINI:
Vitamina D e salute muscolo-scheletrica .

STAMATTINA non mi va di scrivere altro.
Sono disgustato…

Buona vita e BUONA VITAMINA D DA PALERMO.
Giunga a Te che leggi questa pagina.
E che ti proteggi dal mercimonio che c’è in giro…
Perché la tua salute vale!

Leggi qui tutti i miei articoli sulla Vitamina D