S.I.B.O. e Gastroprotettori

Gabriele Prinzi
venerdì 17 agosto 2018


 

La Sovracrescita Batterica Intestinale, o SIBO, acronimo di Small Intestinal bacterial overgrowth, è una condizione in cui vi è un aumento quantitativo e qualitativa dei batteri di duodeno, digiuno e ileo (la parte che precede il Colon).
In quella zona non dovrebbero esserci molti batteri, perché il 90% del Microbiota Intestinale è - o dovrebbe stare - nel Colon. Ma se i batteri del "piano di sopra" aumentano, fregano il mangiare a quelli di sotto e portano a disturbi digestivi di tutti i generi, fino al malassorbimento.
I sintomi? Andiamo da forme pressoché silenti , il cui unico sintomo può essere un CONSTANTE senso di GONFIORE ADDOMINALE fino a forme caratterizzate da:

  • diarrea,
  • meteorismo con flatulenza maleodorante,
  • dolore addominale cronico ricorrente,
  • stipsi,
  • In ultimo forme gravi di malassorbimento intestinale, con dolore, alterazioni dell'alvo persistenti e carenze vitaminiche (specie di vitamina B12 e anemia). 
Praticamente, come sintomi, assomiglia a tutto quello di cui scrivo sempre in questa pagina:
  • MICI,
  • Colon Irritabile,
  • Celiachia,
  • Intolleranza al lattosio,
  • Candidosi
  • eccetera...
Ma ... com'è che ci siamo beccati questa malattia?
Di solito, i succhi gastrici, quelli del fegato e del pancreas, il normale funzionamento del sistema immunitario e il movimento intestinale impediscono l’instaurarsi della SIBO. Alterazioni di queste secrezioni sono causa e/o concausa di SIBO. A partire dall'assunzione del FAMIGERATO gastroprotettore.
Uno studio scientifico Italiano - nemmeno tanto recente (2010) - evidenziava la SIBO nel 50% dei pazienti CHE ASSUMEVANO IL GASTROPROTETTORE DA UN ANNO, raggiungendo percentuali del 70-75% dopo 5 anni di terapia continuativa. In più, la severità dei sintomi aumenta con la durata della terapia. Interessante no?
Adesso, siamo sinceri ... i medici che vi hanno fatto la diagnosi, ve l'hanno fatta bene? Vi hanno spiegato che i farmaci vanno presi solo è per brevi periodi? Che la gastrite non è cronica? Che c'è differenza tra gastrite e reflusso? Vi hanno spiegato che cambiano dieta e abitudini di vita si può guarire? VI HANNO SPIEGATO TUTTI GLI EFFETTI COLLATERALI DEL GASTROPROTETTORE ?
Ah no? Non ve l'hanno detto? "Annamo bbene" - come dicono a Roma...
Comincia a leggere qui sotto, la differenza tra Reflusso e Gastrite e le regole alimentari che puoi adottare liberaMente da oggi per stare meglio e togliere dalla tua vita gli effetti nefasti dei farmaci non necessari.
GASTRITE E REFLUSSO?
LA DIETA PER GASTRITE E REFLUSSO

Leggi, approfondisci e condividi liberaMente ciò che pubblico. Inizia ora, perché la tua salute vale!

Fonte:
Aumento dell'incidenza della crescita eccessiva batterica intestinale durante la terapia con inibitori della pompa protonica.

Vedi altri post del

Anno
Mese

CONDIVIDI LA PAGINA!

METABOLICAMENTE SRL

DOVE OPERIAMO

I professionisti di Metabolicamente operano su tutto il territorio italiano. Verifica le date e i luoghi con le informazioni via email o al numero +39 392 474 7049