La Dieta Senza Glutine per Hashimoto e "Colon Irritabile". La conferma dell'Università di Palermo.

Gabriele Prinzi
martedì 16 giugno 2020


 

Come probabilmente sai, sono Palermitano. Non manco occasione per sottolinearlo.
E quando trovo lavori scientifici prodotti all'Università di PALERMO - e significativi a LIVELLO INTERNAZIONALE - gli do la giusta rilevanza su questa pagina.
Questo lavoro di cui oggi ti parlo è stato pubblicato nel 2015 su Gastroenterology - una delle più prestigiose riviste scientifiche internazionali di Gastroenterologia - ed è firmata dall'equipe del professor Carroccio.
In questo studio, 130 pazienti "sensibili al glutine" (NCGS, sensibilità al glutine non celiaca) sono stati confrontati con pazienti affetti da Celiachia e "Colon irritabile" (IBS).
Lo studio ha dimostrato che la dieta priva di glutine RISOLVEVA COMPLETAMENTE i disturbi intestinali di tutti e tre i gruppi e la reintroduzione del glutine scatenava nuovamente i sintomi.
Curioso no? Eh no... nemmeno tanto.
Ed è "celiachia"? No. È sensibilità al glutine NON CELIACA (NGCS).
Una entità clinica che include i pazienti che hanno problemi causati dall'ingestione di grano e/o glutine MA non hanno diarrea, non hanno Allergia al Glutine o al grano e sono negativi agli Anticorpi Anti-glutine.
E magari non hanno nemmeno la predisposizione genetica alla Celiachia (Alleli HLA DQ2 DQ8).
La comunità scientifica ANNI FA ha coniato il termine di "Non-celiac gluten sensitivity" (sensibilità al glutine non CELIACA o NGCS) per questa EPIDEMIA NOTA dal 1984... ... Ma che spesso sembra non far parte del bagaglio culturale di molti....
Ma qual'è il dato più rilevante?
I pazienti "sensibili al glutine" hanno mostrato di avere CONTEMPORANEAMENTE una ELEVATA FREQUENZA DI PATOLOGIE AUTOIMMUNI associate. Fra esse vi è un'alta prevalenza di TIROIDITE di HASHIMOTO (un paziente su tre).
Ma anche elativamente comuni in questi PAZIENTI vi era presenza di PSORIASI, DIABETE TIPO 1 e SPONDILOARTRITE. Tutti mostravano SIGNIFICATIVA TENDENZA alle MALATTIE AUTOIMMUNI.
Si fa interessante, no?
I ricercatori Palermitani - ribadendo la necessità di una diagnosi fatta in centri specializzati - suggeriscono però che una ALIMENTAZIONE PRIVA di FRUMENTO/GLUTINE riesce a risolvere cronici sintomi gastrointestinali come diarrea, stipsi, e dolore addominale ricorrente.
Quale è il quadro clinico tipico di questi pazienti "figli-di-nessuna-diagnosi" ?

      1. Dolore addominale, gonfiore, anomalie dell'intestino (diarrea o stitichezza)
      2. manifestazioni sistemiche come: - stanchezza, - mal di testa, - fibromialgia/dolore muscolare , - intorpidimento alle gambe o alle braccia, - "annebbiamento mentale" - dermatite o eruzione cutanea, - depressione, ansia, - stomatite aftosa, - anemia (da carenza di ferro, di folati o di VITAMINA B12),
TI SUONA FAMILIARE??
Più di un terzo di questi pazienti erano stati etichettati genericamente come affetti da "colon irritabile" (IBS)... per tacere delle farlocche diagnosi di Fibromialgia ... Oltre all'IBS, un terzo dei pazienti con NGCS mostrava ALMENO una intolleranza alimentare (la più frequente è al lattosio). Circa il 20% aveva un'allergia IgE-mediata; gli allergeni più frequenti erano ACARI, GRAMINACEE, peli di cane/gatto e MOLLUSCHI.
E oltre il 20% mostra segni biochimici di malassorbimento, con BASSI LIVELLI di FERRITINA o ACIDO FOLICO o VITAMINA D.
UN NUMERO relativamente ALTO PRESENTA ALLERGIA al NICHEL SOLFATO. Ma... il 34% DEGLI ITALIANI ha una INTOLLERANZA al nichel solfato (dati Europei del 2004).
Sarà per questo che con una dieta SENZA GLUTINE molti pazienti riescono ridurre i loro sintomi? Anche ai pazienti con anticorpi o biopsia duodenale negativa?
E tu... Ti sei mai fatta fare le analisi dal tuo medico? E se non hai anticorpi contro il glutine, hai provato a toglierlo per una dieta di prova? Anche poche settimane di prova?
E se lo hai fatto e sei stato meglio, sei stato creduto dal tuo curante?
O ti sei sentito ripetere che se escludi il glutine c'è il rischio che vedi gli elefanti rosa, i dischi volanti o esplodi perchè "senza glutine non si può vivere" ..?
Conosco più lavori scientifici che dicono esattamente il contrario.
Alcuni li trovi qui:
    1. High Proportions of People With Nonceliac Wheat Sensitivity Have Autoimmune Disease or Antinuclear Antibodies
    2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6115844/
    3. https://clicksalute-palermo.blogautore.repubblica.it/2015/06/22/la-sensibilita-al-glutine-e-legata-a-patologie-autoimmuni-studio-delluniversita-di-palermo/
Continua a seguire QUESTA PAGINA DI INFORMAZIONE GRATUITA, dove traduco dal medichese argomenti attuali con la finalità di smontare "fake news" mediche, "leggende metropolitane" e anacronismi scientifici di chi ha studiato su libri dei primi del '900...
Può risultare SCOMODA PERCHÉ RISVEGLIA LE COSCIENZE, ti fa aprire gli occhi su un mondo in rapida Re-evoluzione e ti allena ad occuparti della manutenzione ordinaria della tua salute, lasciando ai Medici (con la M maiuscola) quella "straordinaria".
Perché UN intero ESERCITO di esercenti una professione sanitaria ha studiato tutto ciò che è stato pubblicato dopo il 1984. E non smette di studiare e mettere in pratica.
Io li chiamo confratelli in Ippocrate. Tu se vuoi puoi chiamarli Avengers ;)
Il mondo sta cambiando. Devi rimanere ALLERTA e AGGIORNATA. Perché c'è bisogno del tuo aiuto consapevole e della tua capacità di CONDIVIDERE LIBERAMENTE TUTTO CIÒ CHE PUBBLICO.
Perché è di pubblica utilità. E perché la tua salute vale!
RIVOLUZIONE MICROBIOTA:
Dott. Giulio Maria Ranalli – Biologo Nutrizionista – Dott.ssa Greta Venturini – Biologa Nutrizionista – Scuola Microbioma – Studio Medico Orlandini – Nutrizionista Dott.ssa Novella Gerini – Riccardo Cecchetti Osteopata e Fisioterapista – Centro Trabucco Fisioterapia e Benessere – AMIE-Associazione Medici Italiani Evoluzionisti –Medicina di Segnale – Luca Speciani – DietaGIFT

CONDIVIDI LA PAGINA!

METABOLICAMENTE SRL

DOVE OPERIAMO

I professionisti di Metabolicamente operano su tutto il territorio italiano. Verifica le date e i luoghi con le informazioni via email o al numero +39 392 474 7049