Quando l’unica soluzione proposta sono i Gastroprotettori …

Caro utente della pagina, ricevo ogni giorno parecchie Email di persone preoccupate come te per la propria salute.

Mi raccontano di avere mal di gola e bocca amara/metallica, oppure la sensazione di bruciore in gola, quando non bruciore alla bocca dello stomaco.

Chiunque scrive, riferisce anche difficoltà digestive e stomaco sempre gonfio. A volte anche semplicemente bevendo acqua.

L’unico consiglio/soluzione che ricevono da parte del curante o dello specialista di turno è di RIEMPIRSI di QUINTALATE di Gastroprotettori.
Come se non ci fosse un domani.

E se la dose “singola” non fa passare i sintomi, ecco che la dosa raddoppia, fino ad arrivare ai 40 mg 2 volte al giorno.

Si agisce come se “spegnere” il sintomo “acidità” servisse a guarire le cause di quella acidità, della bocca amara o metallica o della incapacità a digerire.

E in effetti, quando prendi un gastroprotettore puoi scommettere che:

1) HAI SMESSO DI DIGERIRE le proteine o il cibo proteico.

2) Stai creando uno squilibrio dei batteri (ma se ce l’hai lo stai solo PEGGIORANDO).

Troppe persone pensano o temono di avere il famigerato Helicobacter Pylori – che ormai è quasi estinto.
Dagli anni ’40 siamo riusciti a fare dei danni enormi da eccesso di Antibiotici, e lo stiamo pagando noi e lo pagano sopratutto i nostri figli e i nostri nipoti (chi ce li ha).

Perché averlo fatto fuori (l’Helicobacter) ha solo che peggiorato il tuo reflusso. E se il sapore in bocca è amaro o metallico, e la lingua è bianca e mostra un reflusso, non è con il Gastroprotettore che risolvi quel problema.

Smettiamola di farci consigliare male, smettiamola di guardare al sintomo senza occuparci del problema.

Perché il problema è più in basso rispetto allo stomaco.
E non c’è farmaco (in greco veleno) che non faccia più danni di ciò che immagini se LA TERAPIA È INAPPROPRIATA O SBAGLIATA.

Anzi, ogni terapia INUTILE è sempre dannosa.

Se non credi a me, stasera ti pubblico l’intervista all’ex Presidente dell’AIGO (Associazione Italiana Gastroenterologi Ospedalieri), sentirai lui parlare di cosa fanno davvero i Gastroprotettori.

Perché è arrivato il momento che qualcuno te lo dica.
E che ti ricordi che la tua salute vale!

Ne avevo già parlato qui: