Quello che mangi, determina la tua salute. Ecco la conferma!

I benefici delle fibre alimentari sono stati a lungo sottovalutati e incompresi nelle classiche diete delle chilocalorie (che non esistono!)

Assunzioni elevate di alcuni tipi di fibre alimentari sono connesse a:

👍 Riduzione di incidenza di malattie cardiovascolari e cura dell’ipertensione;

👍 Riduzione del peso corporeo;

👍 Riduzione e risoluzione della stitichezza;

👍 Prevenzione primaria o secondaria di diverticoli o emorroidi …

… E altre ancora.

Ma… quali fibre esattamente???

I polisaccaridi (zuccheri non digeribili) e gli oligosaccaridi.
Questa è la famiglia dei Prebiotici, sostanze non digeribili, capaci di stimolare la crescita e/o l’attività di uno o più “famiglie di batteri buoni” (Probiotici) presenti nel Colon.

In pratica, se ti prendi cura del tuo Microbiota, il tuo Microbiota si prende cura di te.
Interessante no?

Gli effetti positivi?
INIBIRE la progressione del CANCRO INTESTINALE, influenzare l’assorbimento dei minerali, effetti sul metabolismo dei grassi, regolazione del sistema immunitario, stimolare la sintesi di alcune vitamine (ad es. Vitamina B) e RIDURRE il COLESTEROLO!!

Dove troviamo queste fibre?
E come inserirle nell’alimentazione per averne benefici?
È semplice.

Eccoti una proposta:

➡ tutti i tipi di lattuga (se sei allergica al nichel scegli quella con meno “costa” possibile, come lattughino, rucola eccetera)

➡ il cacao extrafondente (almeno 40 gr al giorno, dal 72% a salire)

➡ patate, pasta e riso raffreddati da almeno un giorno (in estate ottime per le insalate fredde)

➡ nella cicoria (anche caffè di cicoria, o come Inulina da aggiungere ad acqua e cibi).

Le fonti sono numerose.

Ne avevo già scritto sulla mia pagina:

Approfondisci l’argomento, cerca “amido invertito” o “amido resistente” su Google.

Continua a seguire la pagina e condividi liberaMente 😉
Perché la tua salute VALE !!!