Soffri di Osteoporosi o hai livelli di “vitamina D” sotto le scarpe?

 Allora dovresti assumerla ogni giorno.

Adeguati livelli di vitamina D possono aiutare a proteggerci da un certo numero di MALATTIE, comprese alcune forme di TUMORE.

Cedric Garland – professore di epidemiologia del Dipartimento di medicina della famiglia e preventiva – afferma che:
«un livello sierico di vitamina D tra 40 e 60 ng/L è necessario per la riduzione sostanziale nel rischio di molte malattie, tra cui:

  • cancro al seno
  • tumore del colon-retto
  • sclerosi multipla
  • diabete di tipo 1 ».

Tuttavia, poche persone possono ottenere vitamina D nell’intervallo oltre a 40 senza integrazione.
Anche se state sotto il sole ogni giorno.
Ma la situazione è peggiore di quanto sembra, perché alla classe medica è mancato UN QUADRO CHIARO su cosa è questa vitamina e come va somministrata.

Houston abbiamo un problema! 😕 

Nella paura che formasse calcoli renali – o peggio che fosse tossica a certi livelli – gli specialisti hanno fatto le prescrizioni più varie: prenderlo a settimane alterne, prenderlo due volte al mese…
O peggio… Una volta al mese!

È un po’ come se tu avessi bisogno di un antibiotico XY per una infezione acuta e andando da più specialisti ognuno dello stesso antibiotico ti desse un’indicazione diversa:
prendine una compressa ogni giorno… Oppure una a giorni alterni… una alla settimana… O peggio… Uno al mese!
😭😭😭 E chi devo seguire?

Se il timore dei calcoli renali fa paura a chi vi cura, tranquillizzatelo.
Uno studio su 2000 pazienti dissipa quest’ansia: monitorati i partecipanti per 19 mesi, i ricercatori ne hanno trovato solo 13 coi calcoli renali.

Mentre vengono confermati i fattori determinanti nello sviluppo dei calcoli renali – età avanzata, sesso maschile e elevato indice di massa corporea – viene confermato che ASSUMERE VITAMINA D NON AUMENTO il RISCHIO

L’assunzione di Vitamina D specificate dalla National Academy of Sciences (cioè 4000 UI AL GIORNO per le persone di età compresa tra 9 anni e 24 anni ) sono un punto di riferimento per l’esame da parte dei medici.
Perché giornaliera, ti chiederai?
Perché la quantità di Vitamina D che assumi SI DIMEZZA OGNI 24 ORE.

Per chi ha più di 24 anni, patologie da carenza, osteoporosi o altro, un’assunzione di ALMENO 4000 UI deve essere il punto di partenza per una concentrazione di vitamina D3 sierica nell’intervallo da 40 a 60 ng/mL.

Che succede se si arriva a 100ng?
Assolutamente nulla.

Garland lo ha testato su 2000 persone.
È tossica?
No, ci sono stati solo 13 casi di calcoli renali – e nessun morto per tossicità – su 2000 persone, ne sono una prova.

Ti lascio qui il link all’articolo (si traduce automaticamente in italiano se lo apri con Chrome) è quello DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ che cita il lavoro scientifico.

E gli integratori di Calcio?
E quelli di vitamina K2?
E l’integrazione con vitamina A, C, e tutta la famiglia delle B?
Questi saranno argomenti per altri post, che faremo in tandem con il mio collega di studio Dr. Giuseppe Compagno.

Continua a seguire la pagina e condividi liberaMente ogni singolo post che trovi interessante.
Perché LA TUA SALUTE VALE!!!

FONTI:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4151925/

http://old.iss.it/farm/?lang=1&id=3884&tipo=9

Thanks to Morena Bhairavi Pantalone 🙏🙏🙏