Sostituti del latte materno? Business del latte artificiale negli ospedali e oltre

 

Il BMJ (British Medical Journal) e le riviste gemellate hanno detto basta !

I numerosi BENEFICI DELL’ALLATTAMENTO AL SENO per la madre e il bambino sono ben stabiliti, ma a livello internazionale i tassi di allattamento al seno rimangono bassi.

Nonostante le raccomandazioni dell’OMS…

Le ragioni Sono multifattoriali:

📣 sostegno limitato all’allattamento al seno,
📣mancato sostegno alla formazione del personale e mancato sostegno per le madri che rientrano nel mondo del lavoro,
📣controllo inefficace della promozione da parte dell’industria che mina gli sforzi per aumentare l’allattamento al seno

Nel 1981, l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Unicef ​​hanno lanciato il Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno, che proibisce esplicitamente la pubblicità e altre forme di promozione di questi prodotti al pubblico in generale.

A quasi 40 anni di ditanza dall’introduzione di un codice internazionale sono riemerse preoccupazioni sulla PROMOZIONE AGGRESSIVA di questi prodotti e sugli effetti nocivi sui tassi globali di allattamento al seno.

Il codice mirava a frenare il COMPORTAMENTO NON ETICO dell’industria che aveva coinciso con un CALO GENERALE DEI TASSI DI ALLATTAMENTO al seno.
Tuttavia, il monitoraggio della legislazione è debole e raramente le società vengono perseguite per violazione.

Ciò consente all’industria di fatturare 44 MILIARDI DI EURO l’anno e di perseguire clienti senza timore di sanzioni.
A cui seguono ovviamente tutti gli altri farmaci per ciò che causa il mancato allattamento al seno…

Secondo il codice, i sostituti del latte materno comprendono tutti i latti che possono sostituire il latte materno nei primi tre anni di vita.

Dopo decenni di pubblicità di sostituti del latte materno The BMJ – rispettabile rivista medica internazionale – ha deciso che È ORA DI SMETTERE (link in fondo al post).

Ma cresce la preoccupazione che l’industria continui a protrarsi e a violare le regole…

Quindi:

  1. OGNI VOLTA CHE PUOI ALLATTARE AL SENO FALLO.
    Stai riducendo la probabilità di malattie asmatiche allergiche e immuntirarie dei tuoi figli.
  2. quando qualcuno ti impone il latte artificiale, o ti fa terrorismo psicologico, chiedigli di metterlo per iscritto con timbro e firma.
  3. quando È IMPOSSIBILE ALLATTARE AL SENO integra a lui e a te bifidobatteri, zuccheri HMO e vitamina D (linee guida internazionali ci sono).

Ne Avevo già scritto, cerca tra le immagini della pagina foto di allattamento al seno.

CONDIVIdi liberamente tutto ciò che pubblico
e che ritieni di pubblica utilità.
E resisti, perché la tua salute E QUELLA DEI TUOI FIGLI vale!

Rivoluzione Microbiota Comicost – Dott. Giulio Maria Ranalli – Biologo Nutrizionista – Dott.ssa Greta Venturini – Biologa Nutrizionista – Scuola Microbioma – Studio Medico Orlandini – Nutrizionista Dott.ssa Novella Gerini – Riccardo Cecchetti Osteopata e Fisioterapista – Centro Trabucco Fisioterapia e Benessere – AMIE-Associazione Medici Italiani Evoluzionisti –Medicina di Segnale – Luca Speciani – DietaGIFT

FONTI ORIGINALI:

É ora di finirla con la pubblicità della formula

Calling time on formula milk adverts