Un modo “dolce” per far star bene il tuo intestino? Mandorle, pistacchi e cioccolato

. . Come iniziare bene un lunedì?

Con delle “notizie belle” che ti fanno sentire coccolata/o!

La notizia di oggi è che …
Mandorle e pistacchi …
Sono un supercibo che aiuta il tuo intestino a star bene!

Anche se, nel corso degli anni, i migliori nutrizionisti e dietisti del mondo hanno scritto che – a causa delle chilocalorie – la frutta secca andava tolta dalle diete, oggi hai un motivo in più per mandarli a quel paese.

Infatti, siccome le chilocalorie sono un metodo superficiale e grossolano per valutare un regime alimentare (sono state disconosciute da chi le aveva inventate appena 3 anni dopo averle scoperte).
Adesso puoi inserire nella tua dieta giornaliera roba buona, e gustosa senza sentirti in colpa!

Butta via gli insipidi grissini e le fette di riso soffiato (scusa il francesismo, ma come gusto fanno letteralmente cagare…) e usa mandorle e pistacchi come “merendina”.

Perché studi scientifici recenti dimostrano che il consumo di mandorle induce cambiamenti positivi nella composizione del Microbiota intestinale umano.

La dieta è uno dei principali fattori che contribuisce allo sviluppo di numerose malattie (Obesità, Malattie Cardiovascolari, Diabete, Malattie Infiammatorie Intestinali eccetera) e sempre più spesso queste sono associate ad un Microbiota Gastrointestinale “squilibrato”.

Le fonti dello squilibrio?
Farmaci (gastroprotettori, antibiotici, farmaci per il colesterolo e il diabete) inutili o prescritti inappropriatamente e …
Dieta occidentale (troppo ricca in cibo industriale e raffinato). .

Questo alimenta i batteri dell’intestino tenue, crea le condizioni della Sibo, e lascia a digiuno i “batteri buoni” del colon.

I batteri del colon ci proteggono, producono grassi buoni, cambiano il Ph dell’intestino, producono ormoni e neurotrasmettitori che ti fanno sentire bene. E “fanno le scarpe” ai batteri cattivi.

Come possiamo aiutarli? Come possiamo nutrirli?
Con l’aumento dell’assunzione di diversi tipi di alimenti vegetali ricchi in Prebiotici.
Ovvero mandorle e pistacchi (con la pellicina),  lattuga, amido invertito, cacao.

Sull’amido invertito o amido-resistente, avevo già scritto qui:
Alcuni carboidrati agiscono come Pre-Biotici. Ma come?

Sul cacao avevo già scritto qui:
Il cacao contiene sostanze gradite ai batteri buoni dell’intestino

Che le mandorle, i pistacchi e il cacao extrafondente
addolciscano le tue giornate!
Perché la tua salute vale, ma anche il palato !

Il consumo e l’elaborazione delle mandorle influiscono sul Composizione del microbiota gastrointestinale di uomini e donne adulti sani: un caso Prova controllata