La causa di Ansia e Depressione? Viaggio dall’Intestino al Cervello e ritorno

Da dati recenti, fino a un terzo di tutte le visite ai “curanti” nelle nazioni industrializzate sono dovuti a “disturbi emotivi”, in particolare ansia e/o condizioni depressive.

Esplorando le cause e i meccanismo di questi disturbi di ansia e umore, I VERI SCIENZIATI ne studiano il legame con l’infiammazione cronica.

Le prove indicano che il nostro sistema di “Difesa Antiossidante” (di cui anche il Colesterolo fa parte!) è sopraffatto in quelli che hanno un grave disturbo depressivo.
Persino le biopsie cutanee in questi pazienti mostrano livelli più elevati di Stress Ossidativo rispetto a “persone sane”!

Così, gli scienziati hanno approfondito la comprensione del perché l’infiammazione e lo “Stress Ossidativo” possono essere SIA CAUSA CHE CONSEGUENZA DELLA DEPRESSIONE.

L’infiammazione è legata alla produzione e al rilascio di “Citochine Infiammatorie” da parte di parecchie cellule del corpo, comprese il cervello.
Ma questo rilascio dal cervello è la causa o è un effetto secondario, il sintomo di qualcos’altro?

Si sa che un certo numero di “prodotti batterici” intestinali (per esempio l’Enterotossina B Stafilococcica) possa indurre cambiamenti comportamentali ansiogeni quando in circolo.

Un elemento chiave in questa ricerca sono le cosiddette “Endotossine Lipo-Poli-Saccaridiche” (o LPS).

Le LPS sono parte strutturale della membrana esterna dei batteri “GRAM negativi”.
E’ una specie di “parrucca” esterna che “camuffa” questi batteri, una parrucca che impedisce alla “colorazione di GRAM” di entrare dentro questi batteri e colorarli (da cui il nome: GRAM negativi).

Si stima che gli esseri umani abbiano almeno un grammo di LPS nel lume intestinale.
Negli adulti sani possono anche essere presenti minuscole quantità di LPS circolanti nel sangue.

Tuttavia, l’aumento di LPS in circolo è STATISTICAMENTE ASSOCIATO a Obesità addominale, Iper-Insulinemia e Insulino-Resistenza, aumento di Trigliceridi e Colesterolo, e ad altri marker di rischio cardiovascolare.

A conferma, la somministrazione sperimentale di LPS a bassi livelli ha causato Ansia acuta, sintomi Depressivi, Deficit Cognitivi e aumento della sensibilità al dolore viscerale….

Quasi gli stessi sintomi del colon irritabile… Curioso no?

Indagini sperimentali hanno anche chiarito che un aumento delle “Citochine Infiammatorie” da LPS possono alterare l’attività Neuronale nel Sistema Limbico (aumento dell’attività dell’amigdala) causando eccessiva stimolazione tossica dei neuroni.

L’infiammazione da eccesso di LPS aumenta l’attività di un enzima intestinale (IDO) che “scippa” il Triptofano dal processo di trasformazione in Serotonina, compromettendo la FUNZIONALITA’ CEREBRALE SEROTONINERGICA E peggiorando i sintomi depressivi.

L’aumento delle LPS sistemiche può compromettere anche l’integrità della normale Barriera Emato-Encefalica (BBB) ​​e facilitare il passaggio di agenti potenzialmente “tossici” (tossine ambientali, agenti patogeni, ecc.) nel cervello. . Creando quella che si chiama neuro-infiammazione…

Naturalmente, per aumentare la quantità di LPS circolanti, vi deve essere due situazioni:

  • Un aumento dei GRAM negativi nell’intestino (da DISBIOSI),
  • UNA COMPROMISSIONE DELLA BARRIERA INTESTINALE.

E recenti ricerche hanno effettivamente mostrato aumento della permeabilità intestinale nella depressione…

Adesso… la prossima volta che il tuo “curante” o lo specialista non crede ai tuoi sintomi… dice che sei ansioso/a o stressato/a e ti da le pilloline o le goccine per l’ansia … e ti senti NON RICONOSCIUTO/A per l’ennesima volta …
… segui i miei tre consigli:

  1.  RIMUOVI – più che puoi – LE RELAZIONI TOSSICHE E LE SITUAZIONI STRESSOGENE dalla tua vita (compreso il curante…) e nota cosa cambia nella tua capacità digestiva e nel tuo umore.
  2. Riduci i farmaci che prendi al MINIMO SINDACALE, a quelli essenziali RINUNCIANDO A TERAPIE INUTILI consigliate da amici-familiari-pubblicità (ma anche i curanti…) perché OGNI TERAPIA INUTILE (Antibiotici, Gastroprotettori, Statine, eccetera) E’ SEMPRE DANNOSA.
  3. Assicurati di mangiare bene, elimina per un periodo latticini e prodotti raffinati, bandisci i “fermenti lattici” e CURA IL TUO INTESTINO CON “PROBIOTICI UMANI”.

Condividi, condividi, condividi!
Perché la tua salute vale! 😉

FONTE (una delle tante)

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3601973/