Gastrite e Reflusso – I miei consigli

Si può vivere meglio se sai cosa e come mangiare.

Dato che i sintomi da Reflusso gastroesofageo sono legati al passaggio di acido dallo stomaco verso l’alto, la prima cosa che ANDREBBE PROPOSTA a chi soffre di questo disturbo sono CAMBIAMENTI NELLO STILE DI VITA e nel regime ALIMENTARE.
Così come consiglierebbero l’OMS e le maggiori società scientifiche Italiane.

L’obiettivo è rendere il pasto più digeribile, così da produrre meno acido e per il minor tempo possibile. Perché già col gastroprotettore digerisci peggio, visto che riduce la capacità dello stomaco di fare il suo lavoro…

Eccovi dunque, dei piccoli accorgimenti da applicare nella dieta e nello stile di vita:

I miei consigli alimentari

EVITA O RIDUCI QUESTI CIBI:

  • CIBI ad alto contenuto di GRASSI IN GENERALE: fritture, maionese, insaccati, burro, margarina, strutto, ecc.
  • EVITA le carni grasse (salsiccia, carne macinata, pollo con la pelle, maiale ecc)
  • Agrumi (limone, arancia, pompelmo, ecc, ma anche succhi da essi derivano)
  • Latte e derivati (anche formaggi)
  • Cioccolato (sopratutto quello al latte o con burro di cacao)
  • Aglio e Cipolla crudi.
  • Spezie piccanti e alimenti piccanti.
  • Menta.
  • Pomodoro e derivati (come la passata) o i cibi che lo contengono (pasta al sugo o pizza margherita).
  • Melanzane, peperoni, patate e carote cotte (sono solanacee, ricchi di istamina).
  • Tè e caffè (anche deteinati e decaffeinati).
  • Bevande gassate e alcolici di ogni tipo e gradazione.
  • EVITA la frittura favorendo la cottura alla griglia (senza bruciature!) o in padella o al vapore.

Dall’altro lato è utile evitare quei comportamenti (anche alimentari) che fanno aprire lo sfintere esofageo inferiore (la bocca dello stomaco).

I CONSIGLI:

  1. PERDI PESO (non è strano che tutti gli obesi soffrono con il reflusso?)
  2. Evita ABITI STRETTI o CINTURE STRETTE.
  3. Evita o RIDUCI il FUMO e quei FARMACI che riducono il tono muscolare dello sfintere esofageo inferiore: FANS e anti-infiammatori, calcio-antagonisti, anticolinergici, dopamina.
  4. EVITA quelle attività fisica che aumentano la pressione all’interno della pancia (panca, addominali) o fai attività fisica a stomaco vuoto.
  5. Fai PASTI PICCOLI e frequenti (diminuisci le porzioni) e SEMPLIFICA IL PASTO (in arrivo il post sulla lavatrice!)
  6. EVITA la LATTUGA e gli INSALATONI la sera (i succhi gastrici hanno grande difficoltà a digerire la cellulosa).
  7. EVITA la FRUTTA a STOMACO PIENO.
  8. Mastica lentamente e GODITI ciò CHE MANGI (riscopri i sapori).
  9. MANGIA in SILENZIO, spegni la TV, staccati dal cellulare e EVITA DI LITIGARE o di rimuginare su pensieri negativi.
    Altri consigli, soprattutto per la sera, sono:
  10. EVITA di andare a dormire in piena digestione
  11. Dormi con un cuscino in più o eleva la testiera del letto di almeno 30 cm;
  12. Dormi sul FIANCO SINISTRO.

NOTA BENE:

Ognuno ha una reazione diversa ai singoli alimenti e può capitare che assumendo caffè tu stia bene, ma che magari hai acidità dopo aver mangiato broccoli. Nell’ambito di uno stile dietetico per minimizzare i disagi, è molto UTILE CREARSI un “DIARIO ALIMENTARE PERSONALE” per capire effettivamente quali alimenti ti disturbano e quali no, quali TI FANNO GONFIARE LA PANCIA oppure ti portano INDIGESTIONE.

La cena è il pasto più pericoloso per chi soffre di reflusso, perché gli organi digestivi la sera funzionano meno e perché quando ti distendi lo stomaco e l’esofago sono allo stesso livello.

Quindi questi consigli sono  DA METTERE IN PRATICA sopratutto LA SERA.

 

Leggi, approfondisci, segui la mia pagina e condividi LiberaMente ciò che pubblico, in quanto di pubblico interesse.
Perché la tua salute vale!